Un suggerimento per la quarantena: Il Posterhouse di New York

COVID-19 mi ha scombinato i piani e, come per molti di noi, per qualche mese posso dimenticare viaggi di piacere alla scoperta di artisti, manifesti e fonti d’ispirazione per il mio blog.


Mai come in questi giorni mi è di conforto sfogliare cataloghi online e mettere un «Mi piace » su Instagram ad artisti, collezionisti e gallerie. Se non altro mi distraggo dai cattivi pensieri e dalla valanga quotidiana di notizie più o meno negative.
Oggi voglio condividere con voi il mio incontro virtuale con Posterhouse il Museo del Poster di New York:

Un museo dalle mille proposte

Aperto nel giugno 2019, Poster House è il primo museo statunitense dedicato esclusivamente al manifesto. Lo spazio espositivo di 15000 metri quadri è organizzato su due piani ed è stato concepito proprio per sottolineare come il manifesto sia l’arte della strada. Niente di meglio per valorizzare un poster che ricreare il suo habitat fatto di pareti con mattoni a vista e colonne in ferro, non trovate ? 

Grazie al supporto di numerosi appassionati, il museo propone non solo mostre e percorsi educativi per tutte le età, ma dispone anche di una libreria e organizza eventi correlati al mondo della pubblicità e della creatività.

Se, passato il pericolo, avete in programma un giro a New York date un’occhiata ai prossimi eventi!

Come molti altri musei, compreso il mio preferito, Il Museo Salce di Treviso, Posterhouse è molto attiva su Instagram e Facebook in questo periodo di clausura forzata.

Tra le varie iniziative come la pubblicazione di articoli ed immagini, ho trovato molto interessanti i video in cui gli esperti del museo spiegano i manifesti della collezione collocandoli nel loro contesto socio-economico.

Non aggiungo altro e vi lascio scoprire Posterhouse! Mi raccomando, prendetevi cura di voi e restate a casa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.