La mia visita alla mostra “Loupot, Peintre en affiche”

La mostra 

Charles Loupot è considerato uno degli inventori del manifesto pubblicitario Art Déco. Di lui, molti francesi conoscono i manifesti con protagonista Nectar, il fattorino della catena di enoteche Nicolas. In realtà l’artista nizzardo ha realizzato numerosi capolavori in circa 50 anni di carriera, molti dei quali dimenticati dal grande pubblico.

Ecco perché la Sociètè des Amis de la Bibliothèque Forney di Parigi ha voluto rendere omaggio alle capacità creative dell’artista  con la mostra “Loupot, peintre en affiche”.  L’esposizione, gratuita e visitabile fino al 26 maggio 2018, si trova all’Hotel de Sens nel pieno centro della capitale francese.

80 opere tra manifesti e fotografie, organizzati in 4 sale, ripercorrono la vita professionale dell’artista dai primi manifesti realizzati a Losanna per  Cailler e Canton fino al logo di Air Liquide del 1962.

Loupot: artista inquieto&uomo d’affari

Loupot è un’artista inquieto, sempre alla ricerca della modernità. Il manifesto pubblicitario si evolve passando dall’uso della litografia, attraverso i toni sfumati e pastello  d’ispirazione cézanniana fino al cubismo. Qui sotto un  esempio dell’evoluzione della sua arte.

Egli è però anche un uomo d’affari che ha saputo conciliare il suo spirito artistico con la necessità di mantenere prestigio e commissioni. Nel corso della sua carriera, l’artista ha infatti fatto parte di due agenzie pubblicitarie create da lui ed altri soci, “Les Belles Affiches” e “l’Alliance Graphique” in cui si contendeva manifesti e committenti con l’altro grande nome del manifesto commerciale dell’epoca, Cassandre.  Ma Loupot appunto, da scaltro uomo d’affari, si tenne sempre per sé alcuni grandi clienti. In particolare sono da ricordare Etienne Nicolas, fondatore delle cantine Nicolas ed il patron di L’Oreal, l’ingegnere Eugène Schueller. Entrambi crdevano molto nel manifesto pubblicitario come redditizio veicolo di promozione e seguivano che seguiva personalmente l’organizzazione delle campagne pubblicitarie dei loro prodotti.

 

I miei 7 manifesti preferiti

Giudizio finale: da vedere!

Luogo affascinante, esposizione ben fatta e accoglienza calorosa. Devo dire che non sempre si trovano questi elementi, validi supporti per apprezzare al meglio delle opere, a mio modesto parere, magnifiche.

Se passate per Parigi, vi consiglio proprio di spendere un’ora del vostro tempo per questo straordinario pittore, diventato affichiste.

 

Indicazioni sulla mostra “Loupot, peintre en affiche”

Quando: Fino al 26 maggio 2018

Dove: Bibliothèque Forney, 1 Rue Du Figuier, 75004, Parigi

Prezzo: gratis

Maggiori infohttps://quefaire.paris.fr/41675/loupot-peintre-en-affiche

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.